Una scuola che usa le mani, la testa e l’online.

Super - Scuola Superiore d’Arte Applicata è una scuola che usa le mani, la testa e l’online.
Nella sua lunga storia si sono sedimentati il DNA della bellezza, l’estetica e il savoir faire che hanno fatto di Milano una capitale mondiale del design: raccontare la scuola della scuola e dei suoi allievi vuol dire raccontare la storia manifattura lombarda.
Affresco, arazzo, falegnameria, fumetto, game design, grafica, illustrazione, digitale, incisione, mosaico, pittura, vetrata, social media: queste le discipline attorno cui ruota l’attività di Super.

Super è una comunità fluida di persone che condividono la passione per l’artigianato artistico. Una scuola laboratorio, dove si insegnano e si imparano linguaggi visivi antichi e moderni, utilizzati per esprimersi, per comunicare, per lavorare. Non di rado anche per la crescita e l’equilibrio personale.

Un territorio di sperimentazione, online e offline, dove analogico e digitale convivono e confluiscono l'uno nell'altro.

Una grande tradizione che continua nell’oggi. Qualche nome? Carlo Carrà e Adolfo Wildt. Giuseppe Palanti, Pino Tovaglia e Piero Fornasetti fino ad arrivare a Sergio Toppi e Stefano Turconi.

La missione di Super

In quasi 150 anni di storia Super ha saputo adattarsi e reinventarsi insieme alla società circostante.
Oggi Super è una piattaforma smart, online e offline, di progetti formativi di varia natura.
La sua missione è insegnare il mestiere prim'ancora che avviare al lavoro.
Super infatti è una bottega smart 2.0: dato l'insegnamento del mestiere, è l'allievo a decidere se la competenza acquisita sarà la base di una carriera lavorativa o il terreno di gioco di una grande passione.
Il filo conduttore di tutta questa narrazione è il Saper Fare Bene.
L'attore principale è la sua community, online e offline.

Super presenta Lapis, la super tv

Negli ultimi anni Super ha attivato nuove aree di apprendimento legate alle tecnologie digitali.
A marzo 2020 nasce Lapis, la super tv: una televisione social dedicata alla formazione dalla duplice natura: da un lato riproduce in digitale l'indole smart multiforme di Super offline; dall'altro risponde allo spirito del tempo portando la scuola su strade finora inesplorate.

Lapis è la matita e la matita è alla base di tutte le nostre discipline, di tutte le arti applicate.
E' un nome dal sapore senza tempo, che si presta a tante variazioni.
E' una metafora della nuova scuola che stiamo disegnando. Insieme.

I nostri valori

1 Condivisione

Il sapere, per avere senso e utilità compiuta, deve essere patrimonio condiviso. L’io viene messo da parte a favore del noi. Anche, la relazione tra docente e studente è biunivoca: entrambi i soggetti imparano, entrambi insegnano.

2 Avere cura

Grande cura e attenzione per il dettaglio, cura per noi stessi, cura per gli altri. Gentilezza, I care.

3 Tempo sospeso

Lavorare di sera, nelle ore notturne quando il tempo fluisce secondo ritmi altri. A generare un impegno e una qualità speciale. Tempo per costruire l’attenzione, per relazionarsi con l’altro.

4 Stare bene

Sinonimo di benessere, piacere, soddisfazione. Ingrediente fondamentale del lavoro artigiano. Diventare bravi in una data tecnica. Eccellere, migliorarsi continuamente misurandosi in primo luogo con se stessi.

5 Continuità

Un sapere che viene trasmesso e tramandato di generazione in generazione, senza soluzione di continuità.

6 Democrazia

Dal 1882, una scuola democratica e popolare. Formazione di alta qualità senza barriere di censo e senza selezioni all’ingresso. Di questi tempi, condizione privilegiata e preziosa.