Che cosa si intende per pittura?
La rappresentazione del mondo o la raffigurazione di un qualcosa di astratto, un’idea, un sentimento, un pensiero attraverso la stesura di colore su una superficie dedicata.
Qual è la differenza tra pittore e artista?
Il pittore utilizza la tecnica pittorica come mezzo di comunicazione per riprodurre un’immagine o per dare forma a un’idea. L’artista ha come scopo principale quello di comunicare e per arrivare a tale fine può servirsi di qualunque mezzo.
Chi e il pittore?
Colui che si serve della pittura per mostrarci la sua personale visione del mondo.
Quali sono le tecniche che si affrontano nel corso?
Si comincia dalle tecniche grafiche (matita, carboncino, sanguigna) per poi passare alle tecniche pittoriche (pittura a olio, acquerello, tempera, pastello).
Che cosa si fa nel corso?
Per dipingere bisogna saper disegnare e per disegnare bisogna imparare a vedere. Per educare occhio, mano e mente si lavora dal vero, copiando, per poi passare all’interpretazione del soggetto, fino all’astrazione.
Quali i mestieri legati a queste discipline?
Il pittore professionista che espone in gallerie, o l’insegnante in istituti privati.
Alla fine dei corsi che cosa si impara?
A rappresentare il mondo che ci circonda, lavorando dal vero o da fotografia. A disegnare, chiaroscurare, gestire la tavolozza cromatica e usare tutte le tecniche pittoriche, anche mixandole fra di loro.
Triennali, brevi e brevissimi: cosa si produce nei diversi corsi?
Un portfolio con il meglio dei propri lavori pittorici ed un’esposizione collettiva.

SCOPRI GLI ATELIER →


PROSSIMI TURNI


2° anno
960.00 € , 8 ott — 29 mag 2019


3° anno
960.00 € , 8 ott — 29 mag 2019


INFO


ORARIO

Lunedì — giovedì
20:00/22:00
1° ANNO
Atelier + Laboratorio
2° ANNO
Laboratorio
3° ANNO
Laboratorio


SEDE

Via G. Giusti 42
20154 Milano


ATTESTATO

La formazione prevede un iter triennale alla fine del quale la Scuola rilascia un attestato di frequenza con valutazione in trentesimi.